news

News Facebook

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

"Sarebbe una festa per tutta la Terra fare la Pace prima della Guerra" (G.Rodari)

✨𝑩𝑼𝑶𝑵𝑨 𝑵𝑨𝑺𝑪𝑰𝑻𝑨 𝑬 𝑩𝑼𝑶𝑵 𝑪𝑨𝑴𝑴𝑰𝑵𝑶 𝑨 𝑻𝑼𝑻𝑻𝑰 𝑵𝑶𝑰✨

Con affetto, Alessandra.
... Vedi di piùVedi meno

Sarebbe una festa per tutta la Terra fare la Pace prima della Guerra (G.Rodari) 

✨𝑩𝑼𝑶𝑵𝑨 𝑵𝑨𝑺𝑪𝑰𝑻𝑨 𝑬 𝑩𝑼𝑶𝑵 𝑪𝑨𝑴𝑴𝑰𝑵𝑶 𝑨 𝑻𝑼𝑻𝑻𝑰 𝑵𝑶𝑰✨

Con affetto, Alessandra.

I radicali liberi sono specie molecolari altamente reattive a causa di un elettrone spaiato. Possono reagire con, e modificare, proteine, acidi nucleici e acidi grassi nelle membrane cellulari e nelle lipoproteine plasmatiche (come le LDL).

■■ Danni da radicali ai lipidi di membrana e alle lipoproteine ​​plasmatiche costituiscono un fattore di rischio nello sviluppo di aterosclerosi e malattia coronarica. Danni da radicali agli acidi nucleici possono, invece, indurre mutazioni ereditarie e cancro. Infine il il danno da radicali alle proteine ​​può portare allo sviluppo di malattie autoimmuni.

■■ I radicali liberi sono importanti nella segnalazione cellulare, specialmente nel segnalare la morte di quelle cellule che hanno subito danni al DNA. È probabile che alte concentrazioni di antiossidanti possano estinguere la segnalazione cellulare e quindi consentire la sopravvivenza di cellule danneggiate, aumentando così, anziché diminuire, il rischio di sviluppo tumorale.

■■ Sempre più evidente è il ruolo dei radicali liberi in quelle condizioni note come SINDROMI ALGO-DISFUNZIONALI tra cui la più diffusa è la FIBROMIALGIA. Questo perchè le specie reattive sono in grado di modificare le proprietà di membrana delle cellule nervose le quali sono responsabili della percezione e della modulazione del dolore.

#radicaliliberi #dolore #biologia #biochimicaalimentare #saluteebenessere #fibromialgiaitalia #fibromialgia #studentibiologia #studentiosteopatia #pazientifelici #pazienti
... Vedi di piùVedi meno

Artroscopia di spalla in live surgery ad opera del Dott. Stefano Albanelli che ringrazio per l’invito 🙏 ... Vedi di piùVedi meno

La #plagiocefalia posizionale, è una condizione piuttosto comune e diffusa, specialemente da quando sono stati introdotti i programmi per prevenire la sindrome della morte improvvisa del #lattante, programmi che hanno incoraggiato a posizionare i #bambini nella posizione supina durante il sonno. Si tratta di una condizione che genera alcuni timori nei genitori, sebbene se, diagnosticata e affronatata tempestivamente, ha una prognosi positiva e senza conseguenze a lungo termine.

Si tratta di una asimmetria cranica più o meno visibile a seconda della severità. Le cause possono essere diverse ma tutte portano il bambino a preferire la rotazione e il posizionamento della testa da un lato e non dall'altro.

La nascita prematura, rappresenta, molto spesso, un fattore di rischio per sviluppare plagiocefalia posizionale, motivo per cui si ritiene estremamente valido mettere in atto misure di screening e preventive.

La #lateralizzazione, ossia la preferenza nell'uso di un lato rispetto all'altro, è un fenomeno più che fisiologico, ma non nei primi mesi di vita, periodo in cui il repertorio motorio e la possibilità di esplorazione dello spazio da parte del bambino, devono essere quanto più ampi possibile. Questo è il motivo per cui, tanto i pediatri, quanto i genitori, è bene che monitorino con costanza il simmetrico sviluppo del cranio e della rotazione della testa.

Nei casi in cui si sospetta plagiocefalia posizionale è molto importante rivolgersi tempestivamente, senza temporeggiare, a figure esperte come osteopati e/o fisioterapisti in grado di mettere in atto la giusta terapia. Questa consiste, solitamente, in approcci di tipo manuale, come la terapia manuale osteopatica, e in validi consigli che il terapista offre ai genitori al fine di sostenere e potenziare l'effetto del trattamento anche a casa.

Per qualsiasi dubbio non esitare a contattarmi!

#mamma #mammaebimbo #ilprimoannodivita #asimmetriacranica #pediatria #sviluppomotorio
... Vedi di piùVedi meno

La #plagiocefalia posizionale, è una condizione piuttosto comune e diffusa, specialemente da quando sono stati  introdotti  i programmi per prevenire la sindrome della morte improvvisa del #lattante, programmi che hanno incoraggiato a posizionare i #bambini nella posizione supina durante il sonno.  Si tratta di una condizione che genera alcuni timori nei genitori, sebbene se, diagnosticata e affronatata tempestivamente, ha una prognosi positiva e senza conseguenze a lungo termine. 

Si tratta di una asimmetria cranica più o meno visibile a seconda della severità. Le cause possono essere diverse ma tutte portano il bambino a preferire la rotazione e il posizionamento della testa da un lato e non dallaltro. 

La nascita prematura, rappresenta, molto spesso, un fattore di rischio per sviluppare plagiocefalia posizionale, motivo per cui si ritiene estremamente valido mettere in atto misure di screening e preventive. 

La #lateralizzazione, ossia la preferenza nelluso di un lato rispetto allaltro, è un fenomeno più che fisiologico, ma non nei primi mesi di vita, periodo in cui il repertorio motorio e la possibilità di esplorazione dello spazio da parte del bambino, devono essere quanto più ampi possibile. Questo è il motivo per cui, tanto i pediatri, quanto i genitori, è bene che monitorino con costanza il simmetrico sviluppo del cranio e della rotazione della testa. 

Nei casi in cui si sospetta plagiocefalia posizionale è molto importante rivolgersi tempestivamente, senza temporeggiare, a figure esperte come osteopati e/o fisioterapisti in grado di mettere in atto la giusta terapia. Questa consiste, solitamente, in approcci di tipo manuale, come la terapia manuale osteopatica, e in validi consigli che il terapista offre ai genitori al fine di sostenere e potenziare leffetto del trattamento anche a casa. 

Per qualsiasi dubbio non esitare a contattarmi!

#mamma #mammaebimbo #maternità #ilprimoannodivita #asimmetriacranica #pediatria #sviluppomotorioImage attachment

🌸La #gentilezza è qualcosa di più di un semplice comportamento. L'arte della gentilezza significa nutrire uno spirito di , oltre ad essere generosi e premurosi, e farlo senza aspettarsi nulla in cambio. La gentilezza è una qualità dell'Essere. L'atto di dare gentilezza spesso è semplice, gratuito, positivo e salutare.

🧘‍♀️𝙁𝘼 𝘽𝙀𝙉𝙀 𝘼𝙇 𝘾𝙊𝙍𝙋𝙊
È stato dimostrato che la gentilezza aumenta l' #autostima,l' #empatia, la #compassione e migliora l' #umore. Può ridurre la pressione sanguigna e il #cortisolo, un ormone, che influisce direttamente sui livelli di #stress e #infiammazione. Le persone che si donano in modo equilibrato tendono anche a essere più sane e a vivere più a lungo. La gentilezza è in grado di aumentare il tuo senso di unione e #condivisione con gli altri, avendo così un impatto diretto sulla #solitudine.

🧠𝙁𝘼 𝘽𝙀𝙉𝙀 𝘼𝙇𝙇𝘼 𝙈𝙀𝙉𝙏𝙀
Fisiologicamente, la gentilezza può cambiare positivamente il tuo cervello. Essere gentili aumenta i livelli di #serotonina e #dopamina, che sono neurotrasmettitori nel cervello che ti danno sensazioni di #soddisfazione e #benessere in grado di attivare i centri di #piacere/ricompensa nel tuo cervello. Vengono infine rilasciate anche le #endorfine, che rappresentano l'antidolorifico naturale del nostro corpo.

💕E Infine, 𝗦𝗜𝗜 𝗚𝗘𝗡𝗧𝗜𝗟𝗘 𝗖𝗢𝗡 𝗧𝗘 𝗦𝗧𝗘𝗦𝗦𝗢/𝗔, perchè non è solo il modo in cui tratti le altre persone, ma anche il modo in cui estendi quegli stessi comportamenti e intenzioni verso di te. Cerca di essere più gentile nel tuo dialogo interiore, rivolgiti parole benevole e pratica la #gratitudine per quello che sei e che fai. Ciò che non diresti agli altri, non dirlo nemmeno a te.
... Vedi di piùVedi meno

🌸La #gentilezza è qualcosa di più di un semplice comportamento. Larte della gentilezza significa nutrire uno spirito di #disponibilità, oltre ad essere generosi e premurosi, e farlo senza aspettarsi nulla in cambio. La gentilezza è una qualità dellEssere. Latto di dare gentilezza spesso è semplice, gratuito, positivo e salutare.

🧘‍♀️𝙁𝘼 𝘽𝙀𝙉𝙀 𝘼𝙇 𝘾𝙊𝙍𝙋𝙊
È stato dimostrato che la gentilezza aumenta l #autostima,l #empatia, la #compassione e migliora l #umore. Può ridurre la pressione sanguigna e il #cortisolo, un ormone, che influisce direttamente sui livelli di #stress e #infiammazione. Le persone che si donano in modo equilibrato tendono anche a essere più sane e a vivere più a lungo. La gentilezza è in grado di aumentare il tuo senso di unione e #condivisione  con gli altri, avendo così un impatto diretto sulla #solitudine. 

🧠𝙁𝘼 𝘽𝙀𝙉𝙀 𝘼𝙇𝙇𝘼 𝙈𝙀𝙉𝙏𝙀
Fisiologicamente, la gentilezza può cambiare positivamente il tuo cervello. Essere gentili aumenta i livelli di #serotonina e  #dopamina, che sono neurotrasmettitori nel cervello che ti danno sensazioni di #soddisfazione e #benessere in grado di attivare i centri di #piacere/ricompensa nel tuo cervello. Vengono infine rilasciate anche le #endorfine, che rappresentano lantidolorifico naturale del nostro corpo. 

💕E Infine, 𝗦𝗜𝗜 𝗚𝗘𝗡𝗧𝗜𝗟𝗘 𝗖𝗢𝗡 𝗧𝗘 𝗦𝗧𝗘𝗦𝗦𝗢/𝗔, perchè non è solo il modo in cui tratti le altre persone, ma anche il modo in cui estendi quegli stessi comportamenti e intenzioni verso di te. Cerca di essere più gentile nel tuo dialogo interiore, rivolgiti parole benevole e pratica la #gratitudine per quello che sei e che fai. Ciò che non diresti agli altri, non dirlo nemmeno a te.

Commenta su Facebook

Grazie per questo post bellissimo 😊👋

Carica altro

Hai bisogno di un trattamento?

Contact me!